Docufilm “La bellezza dell’Italia minuta” all’80esima Mostra del Cinema di Venezia

Regia di Alberto Pezzella

Riprese e montaggio Alberto Pezzella

A cura di Lorenzo Munegato, Alberto Pezzella e Simone Massaccesi | Prodotto da The Skill Group

La tutela dei piccoli borghi. L’identità e l’orgoglio della nostra tradizione artigiana. Il bagaglio di conoscenze delle aziende italiane specializzate nel restauro delle grandi opere monumentali. I gioielli nascosti delle grandi ville e residenze nobiliari. Presso il padiglione della regione Veneto, nell’ambito dell’80esima a edizione del Festival di Venezia, è stato presentato il cortometraggio “La bellezza dell’Italia minuta” prodotto da The Skill Group alla presenza dell’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Veneto, Elena Donazzan, del presidente della Veneto Film Commission, Luigi Baccialli e del Ceo di The Skill, Andrea Camaiora.

L’opera

Curata da Lorenzo Munegato e Alberto Pezzella con il contributo di Simone Massaccesi è un viaggio nell’Italia dei centri piccoli e medi spesso fuori dai grandi circuiti turistici.

L’orgoglio della tradizione artigiana, presidio contro il declino delle aree interne. La bellezza dei piccoli borghi anche come meta sempre più scelta per lo smart working e i seminari aziendali. Un patrimonio che rende l’Italia un teatro di bellezza diffusa unico al mondo e rappresenta un potenziale turistico in buona parte inespresso, anche se vivacissimo a giudicare tutti gli ultimi dati.

Le Tappe

Il viaggio nella “Bellezza dell’Italia Minuta” inizia da Sarzana, il primo comune della Liguria che si incontra provenendo dalla Toscana, con il suo sorprendente centro storico, la sua campagna integra e le maestose fortezze che, da avanguardia delle tecniche difensive sono oggi poli museali e culturali. “A Sarzana non esistono catene mainstream, vive di creatività con antiquari e restauratori che lavorano su strada”, racconta una artigiana.

La seconda tappa porta a Magliano in Toscana, nel cuore della Maremma, paese dalle inconfondibili fattezze medioevali posto sulla cima di un colle coltivato a olivi e vigneti.  Magliano in Toscana colpisce con la spettacolare vista sul promontorio dell’Argentario e il Parco dell’Uccellina.

Dalla Toscana alla Puglia, la terza tappa è Conversano, distillato di storia e bellezze naturali nelle Murge meridionali, provincia di Bari. Qui si trova il castello costruito dai Normanni diventato dimora principesca trasformandosi poi oggi in polo museale. Qui grandi committenti cultori del bello, gli Acquaviva di Aragona costruirono una importante pinacoteca con opere di Finoglio e Ligabue.

Dalla Puglia all’Umbria, le telecamere raccontano il cantiere della ricostruzione della Basilica di San Benedetto a Norcia, distrutta dal terremoto del 2016. Un luogo simbolico di rinascita dove opera Cobar, azienda tra le migliori in Europa per il restauro di beni monumentali ad alto valore artistico. L’ottenuto recupero della facciata da parte di Cobar restituisce oggi speranza e dignità all’intera popolazione norcina, in attesa del completamento dei lavori.

Infine Tenuta Tolomei a Torreglia: un panorama mozzafiato sui colli Euganei con uno splendido parco opera del grande architetto padovano Giuseppe Jappelli.